Teatro Pan, Lugano
- Debutto -
Ispirato al racconto 'Matite' di Yashar Kemal

Quanti di noi non hanno provato almeno una volta nella vita vergogna? La vergogna, quel sentimento generato dalla paura di non appartenenza ad un determinato gruppo, quel sentimento che ci fa sentire inadeguati rispetto a una determinata situazione.

In scena una donna generosa sempre in fuga e un meccanico di biciclette che ama la poesia. Disseminate nello spettacolo parole di poeti, tra cui Ungaretti, Baudelaire, Rilke, Merini e... tante domande.

Lo spettacolo cerca di svelare i meccanismi che ci impediscono spesso di essere veramente noi stessi fino in fondo, senza condizionamenti da ciò che ci circonda, liberi, spingendoci a non avere paura ma coraggio, tanto coraggio!

 

Teatro Pan, Lugano
- Debutto -
Ispirato al racconto 'Matite' di Yashar Kemal

Quanti di noi non hanno provato almeno una volta nella vita vergogna? La vergogna, quel sentimento generato dalla paura di non appartenenza ad un determinato gruppo, quel sentimento che ci fa sentire inadeguati rispetto a una determinata situazione.

In scena una donna generosa sempre in fuga e un meccanico di biciclette che ama la poesia. Disseminate nello spettacolo parole di poeti, tra cui Ungaretti, Baudelaire, Rilke, Merini e... tante domande.

Lo spettacolo cerca di svelare i meccanismi che ci impediscono spesso di essere veramente noi stessi fino in fondo, senza condizionamenti da ciò che ci circonda, liberi, spingendoci a non avere paura ma coraggio, tanto coraggio!

 

Informazioni

Data e orario: venerdì 1.dicembre ore 20.30, sabato 2 dicembre ore 20.30 e domenica 3 dicembre 2017- ore 17.00
Scuole: venerdì 1.dicembre ore 14.00 - replica per le scuole promossa da LuganoInScena, info e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 058.866 4230
Luogo: Teatro Foce, Lugano
Età: dai 12 anni

Regia Roberto Abbiati
Con Stefano Bresciani e Cinzia Morandi
Costumi Monica Hernandez Garcìa