Tic Tac e il Tempo sospeso è uno spettacolo che ci consente di parlare del tempo che passa e dunque della vita e di tutti i suoi risvolti. Rivolgendosi ai bambini, cerca di fare questo in modo scanzonato e gioioso, non dimenticando però anche tutti i sottotesti più poetici e, perché no, dolorosi.

I protagonisti dello spettacolo, Tic e Tac, sono due personaggi clowneschi assai differenti. Tac vive il suo tempo in modo veloce e indaffarato, lo vive studiando e costruendo tutto quello che gli serve per esistere. Tic invece lo vive in modo rilassato e sognatore; sulla sua spalla, quasi in simbiosi, Bel, una farfalla con la quale Tic dialoga costantemente.
Sopra di loro, un altro personaggio, il Tempo che porta la pioggia e il sereno, ma anche gioie e dolori. Il Tempo regala a Tic e Tac stimoli di ogni tipo ma soprattutto un seme, entità a loro sconosciuta, ma di cui i due percepiscono, sebbene in modo del tutto personale, l’importanza.

Lo spettacolo, che non usa parole ma solo il magico linguaggio del teatro e delle sue intenzioni, si svolge intorno al seme e alle sue peregrinazioni in un gioco di gags dal sapore circense, non solo divertenti ma che intendono anche regalare emozioni. Alla fine Tic e Tac si sentiranno più solidali ricevendo l’uno un po’ dall’altro ma imparando soprattutto che la vita è un ciclo continuo che non finisce mai.

Genere: teatro d’attore – dai 4 anni
Lingua: grammelot
Durata: 50 minuti
Regia di: Vania Luraschi, Mario Bianchi, collab. Fabio Comana
Con: Elena Chiaravalli, Cinzia Morandi, Viviana Gysin



Disponible en français

Spectacle en “grammelot”, Tic, Tac et le temps suspendu raconte pourtant efficacement le temps qui rythme la vie et comment chacun se l’approprie: certains savent “gagner du temps”, d’autres en “perdre”, selon nos expressions bien connues. Mais d’une façon ou d’une autre, le temps passe inexorablement…et pour chacun, aura une fin.

A travers deux personnages aux étranges liens comiques, Tic et Tac, aux caractères très différents, comme les deux aiguilles d’une horologe qui font le tour du cadran à une vitesse différente, ce sont deux modes de vie opposés qui se déroulent, gouvernés par “ la signora del tempo”. Ainsi, face aux événements, Tac, l’hyperactif, le travailleur et Tic, le contemplatif, le rêveur, seront amenés à réagir et  nous faire réfléchir sur le monde dans lequel nous vivons.

Genre: Théâtre d’acteur – tout public dès 4 ans
Langue: grammelot
Durée: 50 minutes
Mise en scène: Vania Luraschi, Mario Bianchi, collab. Fabio Comana
Avec: Elena Chiaravalli, Cinzia Morandi, Viviana Gysin